Una raccolta fondi per aiutare l’ospedale di Alba, l’idea di Irene

Nasce una raccolta fondi per aiutare l’ospedale di Alba “San Lazzaro” e per contribuire economicamente a fronteggiare l’emergenza Coronavirus in atto. Il progetto è quello del Comitato Studentesco del Liceo Leonardo Da Vinci che, ben presto, ha coinvolto numerose scuole sul territorio albese e braidese, tutte disponibili a condividere e a dar voce all’iniziativa. L’idea è nata da Irene Magrini e Sanja Illievska al quinto anno del corso “Scienze Umane” e membri attivi del comitato. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Irene.

Irene, raccontaci qualcosa in più sul progetto.

La cosa è nata quando, vedendo la grave situazione che stava imperversando in Lombardia ed in parte anche nella nostra regione, e avendo nel Comitato un residuo economico importante, abbiamo pensato di fare una donazione al nostro ospedale per aiutarlo a fronteggiare l’emergenza. In seguito ci siamo detti, perché non estendere a tutti e soprattutto alle altre scuole del territorio la possibilità di donare? Da qui nasce la raccolta fondi per aiutare l’ospedale di Alba su GoFundMe. Ci siamo ispirati anche ad una simile campagna nata per aiutare l’ospedale di Cuneo.

Esortiamo tutte le scuole che volessero contribuire ed avere una parte attiva nel progetto a contattare il nostro Comitato qui.

I membri del Comitato Da Vinci

Cosa vi ha spinto a donare? Qual è la necessità dell’ospedale San Lazzaro che più vi ha colpiti?

Veramente ci ha colpito molto la situazione in Lombardia e di conseguenza abbiamo pensato che fosse giusto cercare in ogni modo di evitare di vivere una simile emergenza sulla nostra pelle e nel nostro ospedale. Servono posti per le terapie intensive, respiratori… ma ovviamente i soldi che doneremo si prestano a molteplici impieghi sanitari anche di diverso tipo.

Come arriveranno a destinazione i soldi che raccoglierete?

Il diretto beneficiario dell’importo sarà Massimo Veglio, direttore generale dell’ASL CN2 di Alba e Bra. Dunque si tratta in teoria di una donazione dalla quale potrà attingere anche il gemellato ospedale di Bra, in caso di bisogno.

Come si fa a donare?

Donare è molto semplice, basta collegarsi alla piattaforma GoFundMe tramite questo link. E’ possibile versare l’importo con una semplice carta di credito, in modo totalmente sicuro. In alternativa potrete trovare il link della donazione sulla mia Pagina Facebook o su quella Instagram del Comitato Da Vinci. La donazione minima è di 5 euro.

Di fronte al grave stato di emergenza in cui sta imperversando il nostro paese, cosa ti senti di dire ai giovani albesi?

Direi di seguire con cura tutte le direttive del Governo e del Ministero della Salute. E’ importante anche, di fronte all’emergenza, non demordere e avere fiducia nelle autorità e nelle direttive. Tenete un occhio di riguardo verso la vostra famiglia, verso i vostri nonni. E’ soprattutto per questo che bisogna perseverare nel rispettare tutte le norme igieniche. Siamo tutti una comunità, dobbiamo cercare di aiutarci il più possibile.

Irene Magrini

Leggi anche: Scuole chiuse fino al 9 giugno? Una fake news