Matteo Salvini: ecco le sue bufale più recenti

Banner Add

Sui social, in tv e nelle piazze le dichiarazioni di Matteo Salvini che si sono rivelate delle vere e proprie bufale

Banner Add

Uno dei pilastri su cui si basa il consenso politico di Matteo Salvini è la sua comunicazione sui social. La celebre “bestia”, che gestisce le sue campagne è in grado di mobilitare migliaia di like, condivisioni e interazioni che sostengono ogni giorno una presenza social molto efficace.

Ma è davvero tutto vero quello che Salvini racconta ai suoi fan? In questo articolo una breve ricostruzione dei post su cui un minimo di fact checking è in grado di smascherare la credibilità del messaggio politico di Salvini.

Le bufale di Salvini in campagna elettorale

Era il 2019 e la campagna elettorale leghista incendiava il dibattito agitando la solita narrazione anti immigrazionista. Fra le tante pronunciate da Salvini in quel periodo, la bufala più evidente era quella legata al numero dei clandestini e alla loro espulsione che sarebbe seguita una volta che la Lega sarebbe salita al Governo del Paese.

Era il gennaio del 2018 quando il segretario leghista prometteva che avrebbe espulso 500mila clandestini annunciando che «Ci sono mezzo milione di irregolari in Italia. Con le dovute maniere vanno allontanati tutti. Altrimenti si alimenta la confusione».

Sui social, in tv e nelle piazze le dichiarazioni di Matteo Salvini che si sono rivelate delle vere e proprie bufale

Salvini era talmente convinto che quello fosse il numero dei clandestini che lo fece inserire nel contratto di Governo fra Lega e M5s. Ebbene da Ministro degli Interni, Salvini, fu costretto ad ammettere che si era sbagliato e il numero degli espulsi si ridusse drasticamente su valori ben lontani da quelli promessi. Solo qualche mese più tardi, ad aprile del 2019, Salvini infatti nel corso di una conferenza stampa ufficiale al Viminale, tenutasi per presentare i dati sull’immigrazione, svelò che il numero degli irregolari in Italia era ben lontano dalle “centinaia di migliaia che avevamo temuto”. Il numero degli irregolari che sarebbero presenti sul territorio italiano non superavano infatti le 90mila unità. Altro che 500mila.

Sui social, in tv e nelle piazze le dichiarazioni di Matteo Salvini che si sono rivelate delle vere e proprie bufale
Sui social, in tv e nelle piazze le dichiarazioni di Matteo Salvini che si sono rivelate delle vere e proprie bufale

Le bufale più recenti di Salvini

Ma per arrivare “ai nostri giorni” chi è in cerca delle bufale di Matteo Salvini non rimarrà deluso. Risale allo scorso gennaio l’ormai famoso scontro con Giovanni Floris nel corso della puntata del 26 gennaio di Dimartedì. Nel corso della trasmissione di La7, l’ex Ministro degli Interni dichiarava che il Recovery plan del Governo Conte bis era già stato bocciato dall’Europa. A quel punto, il conduttore, non senza qualche imbarazzo, era costretto a smentire Salvini facendogli presente che in realtà il piano del Governo non era ancora stato presentato alla Commissione. Inutili i tentativi di Salvini di distogliere l’attenzione dall’ormai evidente gaffe, spostando il discorso sulla presunta convenienza dei tassi di interesse offerti dal mercato, piuttosto che quelli previsti dal Recovery Fund. Anche in quel caso, senza però alcuna reale dimostrabilità, tant’è che poi, lo stesso gruppo parlamentare leghista a Bruxelles, il 9 febbraio votava favorevolmente al regolamento europeo che prevede l’istituzione del Next generation eu. Insomma, basta un minimo di attenzione per capire che, non di rado, dietro annunci e promesse altisonanti, Salvini nasconda delle vere e proprie bufale.

Grazie per aver letto: “Matteo Salvini: ecco le sue bufale più recenti”

Leggi anche: “Mario Draghi: ecco da chi è sostenuto”