“Io resto in edicola”: il grazie degli editori a chi non demorde nell’emergenza

“Io resto in edicola”

io resto in edicola

Grazie. Grazie medici, infermieri, cassieri, badanti. In questi giorni ne sentiamo tanti, si potrebbe dire essere una delle parole più gettonate. Una parola che forse, seppur lasciata invecchiare in qualche angolino nascosto, al tempo dello “state a casa” abbiamo avuto il coraggio di rispolverare. 

Lo stesso hanno fatto gli editori, a partire da Tuttosport e Corriere dello Sport-Stadio. Si sono uniti per racchiudere in un unico “grazie” tutto il riconoscimento verso chi permette a pagine di carta di trasformarsi in autentica informazione.

“Io resto in edicola” è l’hashtag lanciato per gli edicolanti, che tra vie spente e desolate, continuano a tenere aperte le proprie attività, con quella speranza, piccola piccola, che per una volta internet possa farsi da parte.

Questo hashtag vuole davvero essere la voce di quelle edicole che nell’emergenza hanno tenuto fede alla propria missione: essere tramite tra l’editoria e la curiosità dell’essere umano.

Storie, foto, racconti, video postati sui social con #iorestoinedicola verranno ripubblicati sui siti dei giornali. Ancora una volta potremmo sentirci vicini a chi si possa dire essere in prima linea…anche in un modo non proprio. convenzionale.

Con questo grazie, con questo dar voce, ci auguriamo un po’ tutti, inconsciamente, che prima o poi ogni testata in edicola possa recitare: “Emergenza scampata, al via la cara e vecchia normalità”.

Per avere maggiori informazioni sull’iniziativa “Io resto in edicola” dai un’occhiata qui: https://www.tuttosport.com/news/edicola/2020/03/25-68208535/_iorestoinedicola_il_nostro_grazie_agli_edicolanti_ditalia/

Leggi anche: https://www.theopenjournal.it/chi-e-veramente-domenico-bini-lartista-che-ha-sconvolto-il-web/