Coronavirus: ad Alba il primo caso positivo

E’ stato registrato ad Alba il primo caso positivo a COVID – 19, uno dei due casi registrati nella giornata del 6 marzo 2020 nel cuneese. La notizia è arrivata inizialmente dalla pagina Facebook del sindaco di Carlo Bo, il quale ha rassicurato: “Il paziente è in autoisolamento nella sua abitazione e sta bene, abbiamo attivato tutte le misure previste dal protocollo e il personale dell’Asl ha subito provveduto a tracciare i contatti del paziente degli ultimi giorni”. Ecco il post completo:

Nella mattinata di oggi 6 marzo 2020 si è appreso che sono stati riscontrati i primi due casi di positività al Coronavirus nella Provincia di Cuneo.
Il Sindaco di Alba Carlo Bo informa che uno dei due casi è un cittadino albese e, quindi, in mattinata è stata aperta l’Unità di crisi presso la Sala Operativa di Alba, operativa con effetto immediato a supporto dell’Autorità Comunale di protezione civile.
Il primo cittadino albese intende rassicurare la cittadinanza che l’Asl territoriale ha prontamente ricostruito il focolaio che ha determinato il contagio del paziente, focolaio proveniente da altra provincia.
Il paziente si trova ora in quarantena presso il proprio domicilio.
Sono già stati verificati scrupolosamente anche tutti i contatti che il soggetto ha avuto con altre persone, le quali sono prudenzialmente in isolamento.
Si ribadisce l’importanza delle misure di prevenzione igienico sanitaria previste dal DPCM del 4 marzo:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;
c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie;
d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva;
f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
i) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

Carlo Bo, Sindaco di Alba

La riposta della città dunque, a detta del sindaco, è stata pronta. Rimane comunque alto il timore dei cittadini. Il primo cittadino si è inoltre premurato di ricordare ai propri concittadini le norme igieniche da adottare in prevenzione alla diffusione del COVID-19 (alle quali noi ti indirizziamo anche qui sotto)

Leggi anche la notizia di Gazzetta d’Alba: