50 anni per la splendida Uma Thurman

Nata a Boston esattamente mezzo secolo fa, la musa ispiratrice di Quentin Tarantino continua a far sognare il grande pubblico.

Il 29 aprile 1970 nasce la grande attrice americana che ha interpretato alcuni dei personaggi più iconici della storia del cinema. Dopo un esordio flop con il film “Laura”, riesce a guadagnare notorietà grazie a “Le relazioni pericolose”, insieme a John Malkovic.

Il suo successo viene poi coronato dall’incontro con Quentin Tarantino e alla sua interpretazione di Mia Wallace in “Pulp Fiction” nel 1994. Celeberrima è la scena del twist ballato insieme a John Travolta sulle note di “You never can tell”.

Uma Thurman e John Travolta in “Pulp Fiction” (1994)

Dopo aver lavorato per altri film tra cui “Batman & Robin” e “Gattaca – La porta dell’universo”, ritorna a lavorare con Tarantino nei film “Kill Bill vol.1” e “Kill Bill vol.2” come attrice protagonista. Il suo personaggio, Beatrix Kiddo, (meglio conosciuta come “la sposa” o con il nome di battaglia “Black Mamba”) è diventato un simbolo di emancipazione femminile grazie alla sua forza e risolutezza.

Beatrix Kiddo lotta con gli “88 folli” in “Kill Bill vol.1”

Negli anni 2000 e 2010 continua la sua grande carriera da attrice con film cult come “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo” . Nel 2018, con una determinatezza degna di “Black Mamba”, contribuisce con le sue dichiarazioni all’incriminazione di Harvey Weinstein raccontando delle molestie subite dal produttore.

Si vocifera da un po’ di tempo su un terzo episodio di “Kill Bill” e tutti noi speriamo che la grande Uma continui a meravigliarci interpretando ancora una volta il suo emblematico personaggio della sposa vendicatrice.